7 ° Compleanno Mondeggi Bene Comune

Vi invitiamo a partecipare al 7° compleanno della comunità di Mondeggi Bene Comune. Anche per quest’anno abbiamo orgnizzato una tre giorni di incontri, dibattiti, musica, socialità e tanti intrattenimenti per i più piccoli.

Quest’anno il Focus dell’evento sarà l’arrivo della carovana Zapatista in Italia e a Mondeggi. Dopo 7 anni di recupero, autogestione, agroecologia e autorganizzazione dal basso pensiamo sia arrivato il momento di dare voce e costruire insieme un fronte contadino ed ecologista capace di fare fronte alla crisi climatica ed ecologica per contrastare il modello agroindustriale.

PROGRAMMA

Venerdi 25 giugno:
– dalle 16.00 lavori collettivi di preparazione all’evento
– 18.00 passeggiata per la fattoria
– 20 cena
– 21.00 musica con Balkan Orchestra
– 22.00 I MATTI DELLE GIUNCAIE
– a seguire dj set Los cumbieros de la cuna

Sabato 26 giugno
– 8.00 Yoga alla colonica Rusciano
– 8.00-9.30 colazione
– dalle 10.00 alle 18.00 spazio bambini
– 10.00 passeggiata per la fattoria
– 10.30-13.00 assemblea macro area emilia-toscana
– 13.00-14.30 pranzo
– 15.00 – 19.00 workshops: autoriparazioni elettroniche/saldatura/falegnameria
– 15.00 – 17.00 assemblea “Las mujeres y las otroas”
– 17.00 – 19.00 assemblea “verso la marcia per la terra”
– 18.00 – 19.00 inaugurazione parco scultoreo
– 19.30 – 21.00 cena
– 21.30 Musica con
– Toni mannaja e dj Muffa
– ASSALTI FRONTALI + Er Tempesta
– Numa Crew

Domenica 27 giugno
– 8.00-9.30 colazione
– 10.00 passeggiata per la fattoria
– 11.00-13.00 e 14.00-16.00 Laboratorio teatro dell’oppresso
– 13.00-14.30 pranzo
– dalle 15.00 Mercato contadino a cura del coordinamento delle comunità contadine toscane
– 15.00-17.00 Presentazione opuscoli Zapatisti Kairos e Nodo Solidale
– 15.00-17.00 laboratori di circo a cura della scuola di circo Pass Pass.
– 17:30 Spettacolo per grandi e piccoli compagnia La Rue in “N’apparait pas”
– 18.30 Spettacolo “Psyco Chicken” a cura del famoso DEMENZIO
– dalle 19.30 apericena
– 19.30 musica e letture con “VIP 15”

INFORMAZIONI UTILI:
– l’evento sarà interamente all’aperto, porta la mascherina e rispetta tutti/e
– durante la tre giorni sarà allestita un’area campeggio con docce e bagni
– non portare il cane (lui non si diverte) siamo in una riserva
– tutti i pasti e le bevante provengono dalla fattoria o dai produttori dei nostri mercati contadini
– il ricavato dell’evento andrà a finanziare le attività della fattoria
– rispetta il posto e le persone

COME ARRIVARE IN VIA DI MONDEGGI N.4

BUS: da piazza san marco bus n.32 direzione Antella. scendere al capolinea. salire a piedi verso croce a balatro via di mondeggi. (Circa 2 km)

Macchina: uscire dall’autostrada a FI SUD, seguire per Ponte a Ema poi Grassina. Dopo il centro abitato SX per San Polo e poi per villa di mondeggi

DESCRIZIONE DEI TAVOLI E DEGLI SPETTACOLI

– Assemblea de “las mujeres y los otroas”
Momento di confronto fra realtá femministe e transfemministe queer, interessate alla costruzione di un tavolo tematico di genere durante il festival della “Semina”.

– Laboratorio di teatro dell’oppresso
Il tesoro nascosto: “liberare le proprie potenzialità espressive per contrastare le oppressioni che si nascondono nelle relazioni” a cura di TDO sentieri.

– Psyco Chicken” Demenzio è un personaggio eccentrico e demenziale, che ha come unico obbiettivo amare il suo pubblico regalando la sua gioiosa presenza. Ahimè ogni suo piccolo movimento è un disastro e questa è la formula del suo successo. Montate fiduciosi sulla sua catapulta e fatevi sparare negli angoli più nascosti di questo magico caleidoscopio che altro non è se non il regno delle forte emozioni. Uno spettacolo originale ed unico nel suo genere, carico di meraviglia ed ingegno

E.STATE in CAMPO 2021

QUANDO: 21-25 giugno / 28-2 luglio / 5-9 luglio

DOVE: Fattoria di Mondeggi Bene Comune

ETÁ: 5-10 anni

Sono ufficialmente aperte le iscrizioni per  la seconda edizione di E.state in campo!
Nella splendida cornice della fattoria di Mondeggi Bene Comune – Fattoria senza padroni, tra Bagno a Ripoli e Firenze, si svolgeranno tra fine giugno e inizio luglio,  per tre settimane, i centri estivi E.state in campo, per bambin* di età compresa tra i 5 e i 10 anni.
Un’ottima occasione per giocare all’aria aperta, andare alla scoperta del bosco e della sua ricca fauna, osservare i ritmi della natura e  la stagionalità con la coltivazione giornaliera di un piccolo orto e la cura degli animali della fattoria. Un’esperienza educativa  a stretto contatto con la natura per imparare,  sperimentare e  per tornare finalmente, dopo mesi difficili, a condividere e stare insieme; giocare anche attraverso attività laboratoriali legate alla danza, al circo e alla produzione di cibo genuino. Ricordiamo che tutte del attività si svolgeranno all’aria aperta e in sicurezza rispettando le misure di distanziamento.

Per info su programma e attività:
Tel. 3405131771 (Sabina)
Mail: edusulcampo(at)gmail.com

OLTRE IL MERCATO

Coordinamento delle Comunità Contadine Toscane presenta:

OLTRE IL MERCATO

Quest’ultimo anno ha dimostrato come sia indispensabile rimettere la salute al centro del dibattito politico. E se si parla di salute non si può eludere il fatto che essa sia in primis collegata ad un cibo sano. Il CCCT nasce proprio con l’intento di dare riconoscimento alle comunità contadine in quanto fondamentali presidi di custodia e preservazione del territorio, sia dal punto di vista agroecologico che sociale. E’ giunto il momento che le istituzioni, a partire da quelle locali, si aprano al dibattito e inizino a supportare questo tipo di pratiche invece di ignorarle o addirittura osteggiarle. Per questo abbiamo deciso di lanciare degli appuntamenti pubblici di dibattito e confronto:

  • 6 Maggio ore 16.00 Mercato in Transizione, Pontassieve
  • 14 Maggio ore 18.00 Mercato Contadino, Piazza Tasso, Firenze
  • 23 Maggio ore 15.30 Genuino in Piazza, Parco di Montoliveto, Pistoia
  • 29 Maggio ore 10.00 Comunità Contadina, Piazza Poggi, Firenze

Invitiamo tuttə a partecipare perché la lotta per la terra è la lotta di tuttə.

Solidarietà alla Valle che resiste!

La comunità di Mondeggi Bene Comune esprime la massima solidarietà alle compagne e i compagni che in Val di Susa stanno resistendo all’ennesima dimostrazione di violenza e abuso di potere da parte delle forze del disordine nel loro territorio.

Siamo indignate e sconcertate per quanto avvenuto a Giovanna, ferita gravemente da un lacrimogeno lanciato ad altezza uomo durante la manifestazione di pochi giorni fa, che le ha causato un trauma cranico e diverse fratture al viso. Ad ora, la questura sta cercando di sviare in tutti i modi quanto avvenuto per declinare la propria responsabilità.
Ancora più indignate, siamo dalla reazione dei media e di chi continua a sostenere che avrebbe fatto meglio a starsene a casa, alimentando la vergognosa retorica del “se l’è cercata”.

Se manifestare contro qualcosa di ingiusto e indesiderato è andarsela a cercare, allora noi vogliamo ringraziare Giovanna e tutte le compagne e i compagni No Tav, per ” Essersela cercata”, per non essersi mai arres@, per aver continuato a resistere ogni giorno per difendere la loro valle dalla devastazione e dalla violenza che da sempre hanno accompagnato i lavori di quell’inutile e nociva grande opera che è la TAV Torino-Lione.

Ogni territorio ha il diritto inalienabile di difendere la propria terra, di decidere collettivamente come amministrarla, abitarla, curarla. Se questo diritto viene violentemente calpestato, se le voci del territorio vengono ignorate e svilite, resistere rimane l’unica via praticabile.

Da Mondeggi, tutto il nostro amore, la nostra rabbia, la nostra solidarietà.

Ora e sempre, al fianco delle comunità che difendono il proprio territorio dall’esproprio, dalla devastazione, dalle grandi opere imposte.

Non facciamo passare in silenzio quello che è successo, se toccano una toccano tutte, Forza Giovanna, non sei sola!

#Asaràdura!

SEMINIAMOLI! Presidio Contadino e scambio semi

Sabato 28 Fabbraio invitiamo tutt* a partecipare al presidio contadino in Piazza Tasso, dove da anni, grazie al supporto del quartiere, si tiene ogni venerdì il mercato contadino.

PROGRAMMA DELLA GIORNATA:

Ore 10.00: “Seminiamoli!” Scambio di semi, piantine, marze e lieviti autoprodotti
Ore 14.30: “Ripartiamo dai semi” Breve azione teatrale in piazza
Ore 15.30: “Dalle stelle alle stalle” Come le isituzioni sovvenzionano l’agribusiness a discapito dell’agricoltura contadina; Presentazione del percorso del Coordinamento Contadino Toscano

Senza l’agricoltura contadina e i sistemi agroecologici locali,l’industria del cibo è solo una grande macchina che produce immense quantità di cibo spazzatura sfruttando il lavoro e la terra. Nonostante l’infinità di restrizioni, ostacoli e limiti burocratici imposti sia a livello nazionale che comunitario, i contadini e le contadine e la miriade di piccole produzioni che si oppongono al modello standardizzato e mortifero dell’agroindustria, continuano a resistere e creare comunità nei propri territori. Di fronte alla crisi ecologica, all’emergenza climatica, alle inaccettabili condizioni di sfruttamento sul lavoro nel settore agroalimentare, Qual è l’agricoltura che vogliamo? Un’agricoltura fatta di scambio di saperi, di mutuo aiuto, di cura della terra e della comunità, e non certo che favorisca le grandi aziende e la produzione industriale, come continua a fare l’Unione Europea, approvando piani come la nuova Politica Agricola Comunitaria (PAC).

In merito agli sviluppi della giornata del 30 ottobre

In questi giorni gli sviluppi sulle indagini riguardanti la giornata di protesta di fine ottobre a Firenze, hanno portato all’arresto ed a misure cautelari preventive per venti ragazze e ragazzi.

Quella piazza di ottobre nonostante l’ambiguità della chiamata portava con se tutta la rabbia, il disagio e la frustrazione di una generazione intera costretta prima alla precarietà cronica, al lavoro nero ed all’assenza totale di prospettive, e poi, con le misure contraddittorie prese per l’emergenza sanitaria, a rimanere confinata in casa, con le scuole serrate, la socialità annullata, il senso di precarietà ancora più opprimente di prima.

Conosciamo bene molte delle persone additate in questi giorni dalla stampa come criminali, “professionisti del disordine” o qualsivoglia sostantivo riprovevole che ha tentato di infangare e individuare responsabili di una giornata che ha come protagonisti indiscussi (in negativo) la questura di Firenze, il terrorismo dei media e le istituzioni cittadine quanto nazionali.

Conosciamo bene Nicco, nostro amico, compagno e fratello, che con la sua energia ha contribuito in questi anni alla realizzazione di moltissime attività agricole e sociali senza le quali oggi Mondeggi non sarebbe la stessa, e la cui partecipazione è stata fondamentale nella creazione di esperienze come quella del Mercato Contadino di Piazza Tasso. Insieme a lui abbiamo portato avanti percorsi di cura e recupero della terra e organizzato iniziative come la “Scuola Contadina”, ciclo di corsi di formazione agricola gratuiti ed aperti a tutt*.

Riteniamo che i professionisti del disordine e i criminali siano ben altri, e sono i responsabili dello scenario di disagio sociale in cui siamo costretti a vivere, tra nocività, sfruttamento e isolamento, in cui ogni forma di dissenso e ogni realtà che costruisce o immagina alternative, vengono ostacolate.

Crediamo che tutte le persone colpite dalle misure e che portano avanti attività che promuovono il benessere delle comunità, non possano essere trattate come criminali e limitate nella loro libertà.

Nicco, Alberto, Cosimo, Matteo, Steve e tutt* Liber*

Due giorni sulla Potatura dell’Olivo – Scuola Contadina di Mondeggi

Il 20 e il 21 febbraio alla Fattoria Senza Padroni: un corso teorico e pratico sulla potatura dell’olivo, fisiologia della pianta, qualità dell’olio, buone pratiche prima, durante e dopo la raccolta, con un focus particolare sulla tecnica di potatura a vaso policonico, con il gruppo olivi di Mondeggi Bene Comune.

La partecipazione è libera e gratuita, non è necessaria alcuna iscrizione.

Sabato 20 febbraio: a partire dalle ore 9.00 lezioni teoriche su fisiologia dell’olivo, tecnica e scopi della potatura, la potatura a vaso policonico, qualità dell’olio; pranzo; pratica in campo.

Domenica 21 febbraio: a partire dalle ore 9.00 pratica in campo a gruppi; pranzo; pratica in campo a gruppi.

Altre giornate di potatura didattica collettiva sono in via di definizione.

Ogni partecipante dovrà provvedere a portare qualcosa da mangiare al sacco perché è improbabile che si riesca a cucinare per tutte, naturalmente sarà tutto condiviso.

Scarpe comode, stivali di gomma, guanti; chi ne dispone porti seghetto a mano, svettatoio e seghetto telescopico; si poterà esclusivamente da terra.

Un incontro della Scuola Contadina Di Mondeggi Bene Comune, appuntamenti teorici e pratici per dare la possibilità a tuttu di imparare o approfondire tanti argomenti legati all’agricoltura.

Comunicato

A fronte delle restrizioni imposte per la pandemia, degli scenari che abbiamo già vissuto e che ci apprestiamo a ripercorrere, la comunità di Mondeggi Bene Comune dichiara che:

1 – Le attività di Mondeggi Bene Comune sono attività essenziali e come tali devono essere considerate. Le assemblee, il lavoro individuale e collettivo, la distribuzione dei prodotti sono tutte attività che hanno una valenza politica, economica e sociale.

2 – Le attività di Mondeggi Bene Comune avvengono negli spazi aperti e nei campi, in totale sicurezza e nel rispetto delle norme basilari. Pertanto invitiamo a partecipare attivamente chiunque sia interessato a far parte della comunità e voglia dare il proprio contributo.

3 – La comunità di Mondeggi Bene Comune è fatta di persone fisiche, relazioni quotidiane, impegni condivisi. Il lavoro agricolo serve a produrre beni di prima necessità.
Non possiamo interrompere la raccolta delle olive perché rappresenta il frutto di un anno di lavoro. Non possiamo sospendere gli spazi di incontro e discussione perché sono prerogativa di una comunità.

4 – Vietare e criminalizzare ogni tipo di attività educativa, culturale, sociale e politica, in una parola, improduttiva, costituisce un sopruso in piena regola e non ha niente
a che vedere con la prevenzione sanitaria. Sembra piuttosto aggravare uno stato di malessere diffuso e generalizzato.

Resistere, a quest’ultimo come alla pandemia, è possibile e possiamo farlo insieme, mettendo al centro la comunità che si autotutela senza imposizioni di norme inaccetabili. Come abbiamo già ribadito le attività contadine sono tra le più sicure perchè garantiscono quelle indicazioni sul distanziamento e la circolazione dell’aria che nessun altra attività può garantire alla stessa maniera.

Comitato Mondeggi Bene Comune
8 Novembre 2020

Giovedì Cinepizza! – Priscilla, la Regina del Deserto

Giovedì 1 Ottobre a Casa Cuculia

! Pizza fragrante – Birra artigianale – Buone visioni !

Serata benefit (R)esistenze

Un  punto di intersezione di collettivi e individualità, nato per la difesa degli spazi sociali e l’organizzazione di iniziative trasversali all’interno del movimento fiorentino.

https://resistenzefirenze.noblogs.org/

ore 19.30
Pizza fragrante in forno a legna, birra artigianale e aperitivo campagnolo a prezzo popolare!
Solo ingredienti genuini e autoprodotti!

ore 21.30
Cinema gratuito all’aperto!
Se vuoi, portati una sedia o un cuscino comodo!

Il cinema è a ingresso libero e gratuito, invece la pizza bisogna prenotala al 3440157060, solo whatsapp e sms.

Priscilla, la regina del deserto

di Stephen Elliot

La travolgente avventura “on the road” di tre amic* che, a bordo di un vecchio bus rosa soprannominato Priscilla, partono per un viaggio attraverso il deserto australiano alla ricerca di amore e amicizia, finendo per trovare molto di più di quanto avessero mai immaginato!

 

 

Radicarsi – Due giorni con la Rete Beni Comuni a Mondeggi

Sabato 26 e Domenica 27 settembre Mondeggi ospiterà e parteciperà al quinto incontro generale della Rete dei Beni Comuni Emergenti e ad Uso Civico!

Due giorni di incontri, dibattiti, workshop, assemblee e convivialità all’insegna del riuso dei beni comuni, mutualismo, riappropriazione degli spazi pubblici.

Il programma:

Continua la lettura di Radicarsi – Due giorni con la Rete Beni Comuni a Mondeggi